Il diritto all’oblio vale in senso generale

Molto spesso per “diritto all’oblio” si intende il diritto di una persona a non vedere ripubblicati articoli che contengano nome e cognome degli interessati, quando questi contengono riferimenti a fatti passati, a meno che non siano questioni di valore storico o comunque di pubblico interesse. Già non è sempre facile distinguere fatti irrilevanti alla data attuale da fatti che possono ancora avere un interesse residuo, ma ora il Garante interviene per specificare che non solo nome e cognome sono soggetti al diritto all’oblio, ma anche tutti quei dati che consentono, anche indirettamente, di risalire all’interessato. Una posizione non sorprendente per gli addetti ai lavori, ma sicuramente importante a livello generale.

Cronaca e diritto all’oblio

Non solo il nome e cognome sono soggetti al diritto all’oblio

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *