lunedì, Luglio 15, 2024
Articoli italianiArticoli stranieri

Ingegnerizzare la privacy

E se la privacy fosse da progettare, da ingegnerizzare, come un qualunque processo industriale? In effetti nessuna impresa inizierebbe a costruire un capannone, a realizzare una linea di produzione, a sviluppare un qualunque prodotto senza mettersi prima al tavolo di progettazione e definire caratteristiche e limiti dell’insieme. Nemmeno percorsi più amministrativi sfuggono a questa logica: qualunque struttura appena organizzata segue procedure studiate a tavolino: gli acquisti, le vendite, la gestione dei magazzini e così via sono gestiti attraverso processi che sono anche nati e vengono affinati con l’esperienza, ma sono regolati da istruzioni definite e condivise. Perché la privacy dovrebbe essere un’eccezione? Perché impostare tutto il sistema di gestione aziendale ignorandola completamente e poi cercare di tamponare le falle quando è ormai troppo tardi?

Ingegnerizzare la protezione dei dati

Il Manuale dell’ENISA

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *