sabato, Giugno 15, 2024
Articoli italiani

Corea del Sud, covid e riconoscimento facciale

Un altro deja-vu: libertà contro sicurezza, salute contro sorveglianza. La Corea del Sud è stata fra le nazioni che hanno meglio gestito l’emergenza covid, grazie a strutture efficienti e ad un sistema di tracciamento che non si è curato troppo della privacy. Ora che questa ondata rischia nuovamente di travolgere il sistema sanitario e l’economia viene inaugurato un nuovo diffuso sistema di tracciamento facciale. Fin quando perdura l’emergenza ci può anche stare, abbiamo detto tante volte che in certi momenti le priorità possono cambiare, ma il vero pericolo è che questi sistemi diventino endemici più del virus.

Sorveglianza biometrica in Corea del Sud

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *