domenica, Marzo 3, 2024
Articoli italiani

Drive ci spia?

La storia è orami vecchia, ma viene periodicamente riproposta in varie versioni: per contrastare il crimine, il terrorismo la pirateria online le mail, i nostri file archiviati, i nostri messaggi verranno controllati. Stavolta tocca a Google Drive far sapere che per questi nobilissimi fini i nostri file salvati nel cloud verranno controllati per assicurare che non vi sia materiale proibito. Sarà, ma con un software di criptazione o con un cloud privato qualunque fuorilegge dotato di mediocri capacità informatiche è in grado di aggirare il problema, mentre non è chiaro cosa sarà della quantità incommensurabile di informazioni che deriveranno dall’analisi. Ma la vera notizia non è questa. La vera notizia è che finora questa analisi non sia stata già fatta. Almeno ufficialmente.

Google drive e analisi dei contenuti

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *