lunedì, Luglio 15, 2024
Articoli stranieri

Se l’algoritmo decide la tua vita

Chissà se un algoritmo ci avrebbe lasciati nel paradiso terrestre oppure se saremmo stati cacciati ugualmente! Battute a parte, il fatto che gli algoritmi possano decidere il licenziamento di una persona è piuttosto inquietante, ed in Europa è vietato dall’art. 22 del GDPR, che prevede che decisioni giuridicamente rilevanti non possano essere prese senza intervento umano. Tuttavia gli algoritmi sono sempre più pervasivi e selezionano i candidati ad un posto di lavoro, decidono se concedere prestiti e mutui, valutano i parametri prestazionali di un lavoratore, stabiliscono i primi assicurativi. Anche se l’intervento umano c’è, non è che un’occhiata distratta ad un elenco preconfezionato possa davvero garantire l’eliminazione degli errori. Certo, un algoritmo può essere più oggettivo di un umano, ma è anche più rigido e soprattutto il più delle volte non è dato sapere quali parametri valuta, così da potersi organizzare per rientrarvi.

Causa ad UBER per aver licenziato attraverso algoritmi

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *