giovedì, Maggio 30, 2024
Articoli stranieri

Privacy differenziale

Anche se gli Stati uniti non sono mai stati un grande esempio di tutela, almeno per i canoni europei, è interessante segnalare questa pubblicazione del NIST che riguarda la privacy differenziale, una tecnologia di miglioramento della privacy che quantifica il rischio per la privacy degli individui quando le loro informazioni appaiono in un set di dati. Si tratta di uno studio effettuato in risposta all’ordine esecutivo del presidente Biden sullo sviluppo e l’uso sicuro, protetto e affidabile dell’intelligenza artificiale, ed è destinato ad aiutare agenzie e professionisti di ogni provenienza: decisori politici, imprenditori, product manager, tecnici IT, sviluppatori software, ricercatori e accademici a comprendere meglio come valutare le promesse fatte (e non fatte) quando si implementa la privacy differenziale.

Lo studio del NIST

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *