giovedì, Febbraio 29, 2024
Articoli italiani

La privacy del cervello

Se pensiamo che il GDPR sia una delle normative più avanzate in tema di protezione dei dati, allora non abbiamo saputo della Costituzione cilena, che ora include i diritti neurali tra le tutele costituzionalmente garantite. Dopo una

sentenza

che ha fatto scuola nel mondo, infatti, ora i diritti neurali sono stati introdotti nella Costituzione cilena. Come hanno commentato alcuni esperti, il Cile di fatto ha giocato d’anticipo, regolando una tecnologia che ancora non esiste. Ma esisterà. Per una volta è la legge ad essere più avanti della tecnologia, anziché inseguirla. Il nostro intimo, i nostri pensieri, i nostri processi decisionali sono tutelati, per quando la profilazione sarà in grado di puntare direttamente al nostro cervello anziché al nostro comportamento esteriore. Almeno in Cile.

Il Cile regola tecnologie ancora da sviluppare

Neurodiritti, nuova frontiera

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *