domenica, Giugno 16, 2024
Articoli italiani

App sulla salute mentale

La questione non è nuova: se ti regalano qualcosa la fregatura c’è! Certo, ci sono eccezioni: programmatori che hanno un problema di salute, generano una app per loro stessi, poi decidono di condividerla gratuitamente – senza secondi fini – con altri che possono averne bisogno. Però sono appunto eccezioni e la maggior parte delle app che ci aiutano nella gestione della nostra salute, dal fitness ai promemoria dei medicinali, in realtà sono finalizzate a raccogliere dati – delicati – su chi le utilizza. Se poi dette app sono specificamente dedicate ai problemi mentali è facile immaginare che le problematiche relative possono essere piuttosto importanti.

Le app sulla salute mentale possono essere invasive

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *