martedì, Luglio 23, 2024
Articoli stranieri

Un “safe harbor” anche in Cina?

Non che con gli Stati Uniti sia stato un grande successo, tuttavia la Cina sta investendo ingenti capitali per creare un’infrastruttura di gestione e trasmissione dei dati, che include anche importanti investimenti in hardware, inclusi cavi sottomarini per una specie di zono franca dei dati. Tuttavia è probabile che, senza un’adeguata garanzia di sicurezza, senza che, oltre che libero, il porto sia sicuro, non si potranno ottenere grandi risultati.

La Cina verso una grande infrastruttura di gestione dei dati

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *