giovedì, Giugno 13, 2024
Articoli italiani

Linkedin e la privacy cinese

Se in generale la svolta cinese in tema di trattamento dei dati personali è stata vista come un grande passo in avanti – pur con la deprecabile assenza di garanzie per il trattamento da parte di enti pubblici – i problemi per le Società occidentali non mancano, complice anche i tempi piuttosto ridotti che sono stati fissati per l’adeguamento. Soprattutto i grandi del WEB, che in larga parte avevano rinunciato o erano stati estromessi dal mercato cinese, sono ora ancor meno incentivati ad operare, nonostante il mercato sia molto promettente per vastità e livello di crescita. Linkedin, uno dei pochi Social media occidentali rimasto operativo, preferisce uscire piuttosto che adeguarsi ai nuovi standard. Tuttavia il bello dei social sono proprio la loro universalità, per cui un social che tagli una fetta significativa di umanità è un danno per tutti.

Linkedin e la nuova privacy cinese

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *