giovedì, Giugno 13, 2024
Articoli stranieri

Internet delle cose: tre passi per la sicurezza

Sempre più oggetti smart saranno in rete e cambieranno il nostro modo di agire. Ma fino a che punto questi sistemi tratteranno dati anonimi, magari per avvisare che una strada è chiusa per incidente, e quanto saranno invece legati in modo specifico alla persona, in modo diretto o indiretto (…identificata o identificabile…)? Un Internet of Things diffuso e capillare implica, a seconda di come la si vuole vedere, avere un angelo custode che ci accompagna passo passo o un impiccione che ci spia passo passo. Sono i due aspetti della stessa tecnologia, della quale dobbiamo riuscire a sfruttare le potenzialità cercando di minimizzare i difetti.

Il GDPR e l’Internet delle cose

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *