sabato, Dicembre 9, 2023
Articoli italianiSentenze italiane

Le multe via posta garantiscono la privacy?

Oramai essere fermati per una constatazione immediata è pura utopia, per cui le sanzioni arrivano a casa attraverso la posta, spesso affidata ad agenzie private. Ma quanto possiamo essere sicuri di questa procedura? Le buste garantiscono che non si possa leggere? Nessuno degli impiegati sbircia? La sigillatura delle buste è ad opera di pubblici ufficiali o viene data in appalto assieme alla spedizione? L’idea di usare la PEC, tutto sommato, sembra non essere così peregrina, anche se una recente sentenza della Corte di Cassazione ha ritenuto, non essendo provato il legame diretto tra la targa dell’auto e l’effettivo conducente, che non ci siano particolari problemi di privacy.

Multe via posta e privacy

La posizione della Corte di Cassazione

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *