GDPR e outsurcing: come scegliere i fornitori

Spesso ditte ed Enti pubblici ricevono pressioni per esternalizzare i servizi, in nome di una migliore efficienza e flessibilità. Non sempre si raggiunge l’obiettivo, ma questo è un altro discorso. Il punto è che il Titolare resta responsabile dei dati, per cui se li ha trasferiti ad un fornitore che non li ha gestiti correttamente la colpa ricade su di lui, con tutte le conseguenze del caso. Occorre dunque scegliere il fornitore con attenzione, effettuare una serie di verifiche e stipulare un contratto scritto adeguatamente impostato.

GDPR: la scelta dei fornitori esterni

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.