Diritto all’oblio garantito anche fuori dai confini

Un italiano residente negli USA ha ritenuto di ricorrere al diritto all’oblio per rimuovere dall’indicizzazione di alcuni siti che riteneva lo danneggiassero. Il Garante non si è limitato ad ordinare la rimozione dei risultati del motore italiano, ma ha disposto la rimozione anche al di fuori dei confini europei:

Diritto all’oblio

Provvedimento del Garante

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.