giovedì, Giugno 13, 2024
Articoli italiani

Diritto d’accesso ai dati lavorativi

Tra i diritti garantiti dal GDPR vi è quello di sapere quali dati personali sono raccolti, oltre alle informazioni accessorie, come la durata della conservazione, lo scopo della raccolta, l’eventuale condivisione con soggetti terzi… Questo diritto riguarda anche dati raccolti dal datore di lavoro: fotografie, dati GPS, dati anagrafici, dati sanitari e così via. Con due provvedimenti il Garante fa il punto della situazione, chiarendo quali dati devono essere condivisi e quali eventualmente non possono esserlo.

Il diritto d’accesso ai dati lavorativi

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *