venerdì, Giugno 21, 2024
Articoli italiani

Attività di polizia e privacy

L’attività di indagine e contrasto al crimine è regolata da altre norme rispetto al GDPR, ma il Garante deve comunque tutelare la privacy e la dignità delle persone, sia che si trovino coinvolte marginalmente, che siano le vittime o siano oggetto di indagine. Progressivamente sembrano stringersi le maglie del diritto di cronaca, dato che sono stati considerati illegittimi video nei quali i volti non erano riconoscibili, ma lo erano le immagini nel visualizzare la dinamica dei fatti, così come l’audio, con voci in chiaro. Senza entrare nel merito della questione specifica, auguriamoci solo che, a furia di sanzioni e di inviti alla cautela, non scompaia del tutto il diritto di cronaca.

Il Garante sulla divulgazione di immagini e audio relative a reati

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *