lunedì, Giugno 24, 2024
Sentenze italiane

Concorso per disabili: privacy rafforzata

Più che per le conclusioni in sé, questo caso è da segnalare per sottolineare le difficoltà nelle quali si dibattono gli Enti pubblici, schiacciati come sono tra gli obblighi di trasparenza e gli obblighi di riservatezza. Questa sentenza è un esempio emblematico di come i confini siano labili e troppo spesso soggettivi: che un concorso sia pubblico ed i risultati siano altrettanto pubblici sembrava pacifico. Se però il concorso riguarda esclusivamente persone con disabilità, la riservatezza della situazione prevale sul diritto generalizzato alla conoscenza. Questa la conclusione del Garante, poi confermata in giudizio dalla Corte di Cassazione. Una distinzione certo non facile da cogliere e applicare per l’Ente che si trova a dover gestire una situazione del genere.

Il provvedimento del Garante

Un commento

2022-10-25-Cassazione-Sentenza-29049-2022

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *