martedì, Maggio 21, 2024
Sentenze italiane

Illegittimo controllo occulto, illegittimo licenziare

Per un’azienda è legittimo tutelare i propri interessi ed è consentito licenziare il lavoratore se questi viola il rapporto di fiducia con comportamenti non consoni. Ma se il controllo avviene in modo improprio, non rispettando le regole – anche in termini privacy – allora, per quanto il comportamento messo in atto dal dipendente possa essere censurabile, il licenziamento diventa illegittimo, in quanto non basato su prove utilizzabili. In questo caso la privacy del lavoratore prevale sul legittimo interesse dell’azienda, che dovrà trovare strade lecite per interrompere il rapporto di lavoro.

Se il controllo non è conforme il licenziamento è illegittimo

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *