Una sciarpa intelligente (?)

Che i computer indossabili siano oggetto di ricerca per i tecnici e di desiderio per gli appassionati è storia nota. Che oggi la tecnologia consenta di caricare sensori e connessioni sull’indumento, lasciando l’elaborazione a un cloud è un altro passo in avanti. Ma che il primo oggetto smart indossabile sarebbe stato un gadget per i tifosi di calcio è una sorpresa. Manchester City è una squadra di calcio inglese che, tra i vari gadget per i tifosi, offre una sciarpa arricchita da alcuni sensori, che misurano il battito cardiaco, la temperatura e, in generale, la risposta emotiva durante una partita. Applicazione interessante, che potrebbe essere estesa ad altri usi, per così dire, più seri, ad esempio monitorare un anziano o un soggetto fragile, magari anche lanciando un allarme, se necessario. Ma quali risvolti per la privacy? Quanto può essere impegnativo essere monitorati di continuo? Ed è un’ipotesi così remota immaginare che, anche dal semplice punto di vista sportivo, le partite possano essere condizionate dall’emotività del pubblico, così da rendere il gioco non spontaneo, ma finalizzato al massimo coinvolgimento?

Una sciarpa tecnologica per tifosi

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.