domenica, Giugno 16, 2024
Articoli italiani

Come gestire l’hardware dismesso

Quando compri un oggetto elettronico di ultima generazione ti sembra fantascienza: sempre più sottili, leggeri, veloci. Eppure dopo qualche mese esce di meglio e dopo qualche anno diventa obsoleto. Anche se oggi i PC hanno una vita molto più lunga rispetto agli esordi, anche perché per un normale utilizzo un processore di 10 anni fa è comunque più veloce rispetto alla velocità umana di input, periodicamente gli apparecchi devono essere sostituiti. I rifiuti elettronici non sono però soltanto un pericolo per l’ambiente, ma anche per la privacy. Non solo memorie di massa come chiavette, HD, nastri possono essere recuperati e letti, ma anche memorie volatili, con le opportune attrezzature, potrebbero rilasciare qualche informazione. Insomma sempre attenti a qualunque cosa facciamo.

La dismissione dell’hardware obsoleto

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *