sabato, Giugno 15, 2024
Articoli stranieri

Bolletta della luce per trovare lavoro?

Oggi trovare lavoro non è facile e le agenzie sono intasate, spesso ricevendo richieste che poco o nulla hanno a che vedere con le posizioni ricercate. Inoltre per associare domanda e offerta occorre avere chiare le caratteristiche di entrambe, altrimenti tutte le parti perdono tempo inutilmente. Normale quindi che vengano richiesti parecchi dati, e tutto sommato accettabile che si voglia essere sicuri di non perdere tempo dietro a profili fasulli, anche se la richiesta della carta d’identità è da calibrare con attenzione, come ha imparato a sue spese una ditta che la pretendeva per consentire il diritto d’accesso. Però chiedere anche una copia delle bollette relative alle utenze domestiche è decisamente troppo, per cui è scattata la sanzione (da parte del Garante spagnolo, dove ha sede la Società, anche se la denuncia è arrivata dall’Olanda).

Le bollette richieste da un’agenzia per il lavoro eccedono le finalità

Non si può chiedere la carta d’identità per consentire l’accesso ai dati

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *