Controllo degli strumenti elettronici con moderazione

Non è ancora la sentenza, ma l’opinione dell’avvocato generale presso la Corte di giustizia è certamente da tenere in alta considerazione. Che sia necessario controllare le comunicazioni elettroniche e i dati che da esse si possono ricavare, come posizione, contatti persone all’intorno è indubbio. Che per poterlo fare occorra conservare i dati per qualche tempo pure. Ma si tratta di un utilizzo di carattere eccezionale, per tutelare rischi gravi per la collettività, non deve diventare uno standard.

L’Opinione dell’Avvocato generale

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn
Share