lunedì, Maggio 27, 2024
Sentenze europee

Un’autorità può adire anche a Corti di altri Paesi

Un principio interessante espresso dalla Corte Europea in una causa contro Facebook: in presenza di determinate condizioni, un’autorità nazionale di controllo può esercitare il suo potere di intentare un’azione dinanzi ad un giudice di uno Stato membro in caso di presunta violazione del GDPR, pur non essendo l’autorità capofila per tale trattamento. Il principio dello sportello unico ha quindi una valenza più ampia di quanto possa sembrare ad una lettura superficiale.

Il GDPR consente ad un Garante di agire in giudizio in altro Paese

Il comunicato stampa

La sentenza

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *