sabato, Giugno 15, 2024
Articoli stranieri

Report annuale del Supervisor Europeo

Questi rapporti sono sempre interessanti, ma nel 2020 il GDPR – come peraltro tutto il resto del mondo – ha subito un forte stress a seguito del COVID, che ha prodotto tutta una serie di situazioni di emergenza nelle quali la tutela dei dati personali non era il primo pensiero. Complessivamente il sistema sembra avere retto bene ed i Garanti di tutta Europa si sono prodigati per gestire la situazione ed aiutare le autorità pubbliche come i servizi privati, ma è interessante sentirlo direttamente da uno dei protagonisti.

Report 2020 del Data Protection Supervisor Europeo

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *