giovedì, Maggio 30, 2024
Articoli italiani

Internet delle cose: ancora poco controllo

Privacy by design, questa sconosciuta! Certo, l’internet delle cose non è l’unico campo al quale si dovrebbe applicare, ma è certamente uno dei principali dove si dovrebbero implementare i principi della privacy fin dalla progettazione. Avere oggetti intelligenti, connessi costantemente gli uni agli altri consentirà applicazioni inimmaginabili, che certamente potranno migliorare la nostra vita, ma aumenteranno esponenzialmente la quantità di dati raccolta sui nostri comportamenti. Fin quando saranno dati anonimi, sui comportamenti collettivi in ambito pubblico, potrà essere un bene, ma se si tratta di dati nominativi, se gli oggetti ci seguiranno in ogni istante della nostra vita, l’individualità e la possibilità di manifestazione libera del pensiero cesseranno di esistere.

Internet delle cose, regola ancora troppo indefinite e disapplicate

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *