domenica, Aprile 21, 2024
Articoli italiani

Robot, IoT, AI e altri rischi per la privacy

Se le immagini della fantascienza hanno quasi sempre suggerito robot antropomorfi più o meno intelligenti e più u meno etici, la robotica oggi si sta sviluppando nella direzione di bot, di auto a guida autonoma, di tosaerba o aspirapolvere automatici, di software in grado di imitare i processi cognitivi e decisionali umani. Oggetti dotati di una loro “intelligenza” ed in grado di attingere alle risorse della rete e di apportare un loro contributo fornendo dati. Questi sviluppi hanno grosse implicazioni non solo sul nostro modo di vivere, ma anche sul nostro modo di essere, sulle nostre libertà individuali. E’ dunque importante che agli aspetti tecnici e pratici si accompagnino anche analisi etiche e di opportunità. In parallelo allo sviluppo tecnologico si sta assistendo – per fortuna – anche ad uno sviluppo dell’attenzione sugli impatti emotivi e giuridici, si da parte istituzionale, come l’ENISA, sia su iniziative private.

La robotica e la privacy

L’IoT e la privacy

Linee guida dell’ENISA per l’IoT

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *