giovedì, Maggio 30, 2024
Articoli stranieri

Un riconoscimento facciale compatibile con il GDPR

Se è vero che le tecnologie di riconoscimento facciale sono spesso piuttosto invasive, non è però consequenziale che non possano essere rese conformi al GDPR. Il Regolamento UE non esclude certo che possano essere applicate tecnologie volte a semplificare la vita e migliorare la sicurezza dei cittadini, per cui l’importante è applicarle in modo corretto, magari con l’aiuto di consigli appropriati.

Riconoscimento facciale e GDPR

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *