lunedì, Maggio 27, 2024
Articoli italiani

E se vendessimo i dati?

Dovrebbe essere oramai noto a tutti che i servizi apparentemente gratuiti in realtà li paghiamo attraverso i nostri dati. Ecco allora ricorrere l’idea di quantificare ed esplicitare questo scambio: io ti vendo i miei dati in cambio di un prezzo, chiaro e definito, così quei soldi posso acquistare i servizi che mi interessano ad un prezzo altrettanto chiaro e definito. L’idea in sé sembra ragionevole, improntata alla trasparenza ed all’equità, però ci sono anche risvolti meno immediati, ma non per questo meno importanti. Ne parla il Garante, partendo da questo spunto per un’analisi più ampia sul valore dei nostri dati e della loro disponibilità.

Il Garante parla del valore dei dati

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *