martedì, Maggio 21, 2024
Articoli italiani

Un privacy shield con la Cina

Non che quello con gli USA abbia avuto un grande successo, ma l’idea del Garante di attivare un “privacy shield” anche con la Cina, per quanto criticata da più parti, è sicuramente interessante. Le nuove tecnologie, in particolare il 5G, sono alla porta e l’Europa – anche colpevolmente – non è in grado di auto-produrre tutte le attrezzature necessarie. Si rende dunque indispensabile conciliare la necessità di non restare arretrati tecnologicamente e la necessità di proteggere la sicurezza delle comunicazioni. Un accordo ad hoc potrebbe essere un passo avanti, anche se non la soluzione ideale.

Un privacy shield con la Cina

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *