lunedì, Maggio 27, 2024
Articoli italiani

Dati biometrici e privacy

Anche se non è l’unico aspetto, il fatto che alcuni lavoratori, soprattutto nel pubblico, non si presentino sul luogo di lavoro ed incarichino i colleghi di confermare la prsenza al loro posto è del tutto inaccettabile. Un parametro biometrico, come le impronte digitali, consentirebbe di verificare l’effettiva presenza di chi sta bollando il cartellino. Non consentirebbe di impedire che questi vada a farsi fatti suoi appena bollato, nè che, pur rimanendo in ufficio, non si metta aleggere il giornale, fare l’uncinetto o chiacchierare nei corridoi. Ma sarebbe comunque un passo avanti. Però vi sono aspetti legati alla privacy, ed il Garante non è troppo convinto della soluzione, per cui ha fissato parametri stringenti. Ma non sarebbe più semplice giudcare in base al lavoro effettivamente svolto e non in base alla permanenza in ufficio?

Regole per la rilevazione presenze biometrica

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *