sabato, Luglio 13, 2024
Articoli italiani

Tecnologie per il controllo di massa

Che non sia facile governare un Paese di quasi un miliardo e mezzo di abitanti è evidente, così come è palese che le nuove tecnologie possono dare un grande aiuto. Tuttavia molto spesso vengono impiegate come sistemi di controllo più che come ausili alla popolazione stessa. Certo, alcune applicazioni sono interessanti, ed usate correttamente possono anche portare a risultati positivi, come il sistema punitivo/premiale: se ti comporti bene accumuli punti che ti consentono di risparmiare, di accedere a determinati servizi ecc, mentre se ti comporti male non puoi usufruire dell’alata velocità ferroviaria (implementato in Cina), paghi più cari determinati beni e così via. Il problema è stabilire cos’è bene e cos’è male: magari un articolo critico verso una decisione del Governo può farti perdere la mensa scolastica del figlio? La Cina è forse il Paese dove maggiormente vengono spinte queste tecnologie, ma anche altri Paesi, come il Venezuela, li stanno considerando ed implementando. E non si esclude che molti altri stiano facendo lo stesso, magari in modo meno plateale.

Venezuela e le carte d’identità spia

Cina e il Grande Fratello

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *