Illegittimo sequestro non direttamente riconducibile a reato

Che la necessità di indagine sia da tutelare è innegabile. Così come è insito nel fatto che l’indagine segua delle ipotesi e non delle certezze – se c’è certezza non è necessaria un’indagine – che parte del materiale esaminato alla fine risulti inutile. Ovviamente lo si sa solo dopo averlo esaminato, così come un esame medico può risultare negativo, ma lo si sa solo dopo aver avuto l’esito.

C’è però sempre chi esagera, ed un avvocato si è visto sequestrare l’intero archivio di 30 anni di attività, senza che gli inquirenti siano riusciti a dimostrare un ragionevole collegamento con una così ampia attività professionale. Poiché i dati contenuti nell’archivio sono personali, e tutelati dal segreto professionale, la Corte di Cassazione ha ritenuto illegittimo il sequestro così generalizzato.

Privacy e sequestri

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.