Monitorare i Social per assumere? Occhio alla privacy

Che i Social abbiano le loro regole è pacifico, per cui se una persona decide che un post deve essere visibile solo a certi amici non deve essere visibile ad altri, se invece sceglie che sia pubblico allora potrà essere visualizzato da tutti, datore di lavoro compreso, anche dal datore potenziale, quello da cui si svolge il colloqui di assunzione. Che poi non tutti gli utenti dei Social siano consapevoli ed attenti è altra questione. Tuttavia quanti devono valutare un candidato non devono dimenticarsi l’art. 8 della legge n. 300/1970 (Statuto dei lavoratori) che vieta al datore di lavoro di «compiere indagini, ai fini dell’assunzione, come nel corso dello svolgimento del rapporto, sulle opinioni religiose, politiche o sindacali del lavoratore nonché su fatti non rilevanti ai fini della valutazione dell’attitudine professionale».

Soprattutto il candidato dovrà essere informato, qualora il datore chieda l’amicizia, dell’utilizzo che verrà fatto dei dati.

Social e colloqui di assunzione

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn
Share