La privacy nel recupero crediti

Accade spesso che privati (condomini, ad esempio) ed Enti pubblici pubblichino liste di soggetti creditori, con conseguenti denunce per violazione della privacy. Ma i dettami del GDPR valgono anche quando il creditore si affida ad un terzo per riscuotere il credito. In questo caso si ha un trasferimento di dati personali, per cui si innesca una procedura per il corretto trattamento e l’eventuale informativa; inoltre si tratta di stabilire quali dati trasferire e quali dati sono ininfluenti, per cui devono restare riservati. In questo articolo si affronta questo aspetto specifico della protezione dei dati personali.

Dati personali nel recupero crediti

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *