venerdì, Giugno 21, 2024
Articoli italianiSentenze europee

La privacy non copre gli eccessi

La normativa privacy non nasce per nascondere fatti illeciti e comportamenti illegali. Ecco allora che gli studenti che insultano i docenti sul WEB o chi commette reati online non può avvolgersi del mantello della privacy come se fosse uno scudo d’immunità. Si tratta di un ovvio e costante orientamento giurisprudenziale, ribadito anche dalla Corte UE.

Gli studenti che ingiuriano i professori in Rete non sono tutelati dalla privacy

La privacy non tutela i reati perpetrati online

Sentenza UE

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *