giovedì, Febbraio 29, 2024
Articoli italiani

Tanti milioni a un’immagine fasulla

Apparentemente potrebbe essere una notizia un pochino estranea al nostro focus, ma in realtà la diffusione dell’intelligenza artificiale, con il suo accompagnamento di deep fake, sta creando grossi problemi di privacy, laddove ad una persona può essere fatto dire o fare di tutto. La fuga di dati a seguito di un hacker sembra passare in secondo piano rispetto alle potenzialità di un uso truffaldino dell’AI. A cominciare da questo esempio, che vede un impiegato versare 25milioni a dei truffatori, dopo aver ricevuto istruzioni attraverso un riunione virtuale, alla quale hanno partecipato dei dirigenti fasulli, generati con tecniche di deep fake.

Paga 25milioni dopo una riunione fasulla

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *