domenica, Marzo 3, 2024
Articoli italiani

Sanzione per scambio di persona (e non solo)

Un’altra sanzione il cui valore va al di là del caso specifico. Un Centro medico ha attribuito prenotazioni e detrazioni fiscali al paziente sbagliato, a fronte di un’omonimia. Fin qui pazienza: non dovrebbe succedere, ma – come sa perfettamente chi opera con elenchi di persone – l’omonimia è uno dei crucci maggiori e la prima fonte di errori: certificati, documenti di identità, prestazioni assistenziali e pensionistiche, decessi attribuiti alla persona sbagliata, che ha la sfortuna di avere lo stesso nome del soggetto interessato. In questo caso, tuttavia, la sanzione è scattata non tanto per l’errore in sé, che, per quanto grave, avrebbe probabilmente trovato comprensione da parte di tutti, quanto nell’inerzia nel rimediare. Il Centro non ha risposto alle comunicazioni, né è riuscito a correggere l’errore in tempi brevi, il che non è giustificabile ed ha inevitabilmente portato alla sanzione.

Centro medico sanzionato

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *