E se liberalizzassimo il deep fake?

Tutti nudi! Tutti con l’amante! Almeno virtualmente. E’ una provocazione, naturalmente, ma, alla fine, il diffondersi di applicazioni di AI, di deep fake, di sostituzione di immagini di sorveglianza finirà col far considerare irrilevante e non credibile alcuna immagine, audio, filmato. Vengo sorpreso con l’amante? E’ stato il deep fake. Mi hanno fotografato nudo/a? E’ stata un’AI. Un mare di immagini false significa non avere nulla di certamente vero, alla fine gli eventuali scandali si sgonfiano. Forse per questo due ragazzi che avevano ricavato un’immagine (falsa) di una compagna di scuola in costume adamitico si sono visti comminare solo una reprimenda.

Un’app per “fotografere2 la compagne di scuola nude

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *