lunedì, Giugno 24, 2024
Articoli italiani

Enti pubblici e consenso

Un’ingiunzione rivolta ad una scuola, ma la portata dell’intervento si estende a tutti gli Enti Pubblici, per i quali il consenso non è – normalmente – un criterio di liceità applicabile, dovendo basare il trattamento sul pubblico interesse. Nel caso specifico, a parte il fatto che erano stati inviati in chiaro dati degli alunni, già di per sé azione piuttosto grave, l’Istituto scolastico aveva inviato una generica comunicazione con tutti il calendario degli incontri per l’inclusione scolastica, anziché compartimentare le comunicazioni. Il fatto che fosse stato raccolto il consenso è stato giudicato irrilevante, sia perché in questi casi detto consenso è di solito poco libero, mancando alternative, ma soprattutto inutile, dato che una scuola, come qualsiasi Ente pubblico deve basarsi sulle norme di settore e sul pubblico interesse, non raccogliere il consenso, come farebbe una gelateria o un albergo.

Gli Enti pubblici ed il trattamento basato sul consenso

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *