sabato, Giugno 15, 2024
Articoli italiani

Riconoscimento facciale: uso ed abuso

Quando arriva un amico a casa non abbiamo dubbi se aprirgli oppure no: lo riconosciamo a vista, così come capiamo se arriva un estraneo. Sarebbe bello che il nostro cellulare, la nostra auto, la nostra porta d’ingresso ci riconoscessero come fa un essere umano e non come gli attuali tentativi di riconoscimento, ancora piuttosto rozzi (e facilmente ingannabili da una stampa 3D). Per contro lo sviluppo di tecnologie sempre più sofisticate di riconoscimento facciale e biometrico continuano a suscitare polemiche ed essere oggetto di abusi, come l’applicazione appena sanzionata dal Garante

Problemi con il riconoscimento biometrico

Il Garante sanziona Clearview

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *