martedì, Aprile 23, 2024
Articoli stranieri

Divorzio non consensuale

Alla fine – a meno di miracoli di Natale – lo scenario più temuto sarà un’uscita senza accordi, il cosiddetto “no deal”. Certo, non ci sono ragioni per iniziare un periodo di ostilità fra Europa e Gran Bretagna, quindi pian piano le cose si sistemeranno, ma nell’immediato ci aspetta uno scenario con tanti vuoti normativi, dalla residenza al trasferimento dei dati, dai dazi ai trasporti. Il Garante britannico cerca di salvare il salvabile (d’altra parte di fatto la Gran Bretagna continuerà ad adottare il GDPR e quindi a potersi ritenere affidabile, anche senza un immediato riconoscimento ufficiale) e comunque mette a disposizione spiegazioni e materiali per agevolare il passaggio in questo difficile momento.

Il Garante britannico sulla Brexit

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *