giovedì, Giugno 13, 2024
Articoli italiani

Intelligenza artificiale e privacy

Il punto, oramai, non è neppure più la singola informazione che qualcuno può ricavare su di noi, quanto l’insieme delle informazioni che possono essere raccolte, analizzate, derivate da altre. Non solo per profilarci in pieno, cosa già fastidiosa, ma per condizionare poi il nostro comportamento. Tutto questo è possibile grazie allo sviluppo dell’intelligenza artificale, che consente di analizzare in modo creativo grandi quantità di dati e di produrre messaggi personalizzati. Occorre dunque sviluppare un meccanismo di regolazione e protezione che vada al di là del mero dato personale.

IA e privacy: una sfida normativa

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *