sabato, Giugno 15, 2024
Articoli italiani

Avvio soft nella PA

La Pubblica Amministrazione dovrebbe essere di esempio e guida, ma le grasse difficoltà in cui si dibatte fanno sì che troppo spesso sia condannata a rincorrere e arrabattarsi, piuttosto che aprire la strada. Se poi si aggiungono normative non chiarissime, la frittata è fatta. E’ il caso del Decreto di adeguamento 101/18, rimaneggiato varie volte ed alla fine riscritto troppo in fretta, che presenta numerose aree grigie e necessita di parecchio lavoro dottrinale di interpretazione. Ad esempio l’abrogazione dell’art. 177, di interesse dei servizi demografici ed elettorali, lascia una vacatio legis alquanto inquietante. Il Garante ha dunque disposto, nelle more dell’interpretazione, che i vecchi regolamenti, presi tal quel o con minimi aggiornamenti, siano da considerarsi validi, in attesa di poter sistemare meglio tutto il trattamento dei dati della PA. Una misura ragionevole e necessari, data la situazione, ma che si sarebbe potuta evitare con un minimo di attenzione da parte del Legislatore.

Privacy: avvio soft nella PA

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *