L’informativa dopo il 25 maggio

Il GDPR prevede una profonda revisione delle informative, che dovranno essere nello stesso tempo più complete e sintetiche, nonché chiare, così che il consenso espresso sia realmente consapevole.

Poiché non è facile conciliare questi requisiti, e poiché in tutta Europa non c’è ancora una sola informativa che sia stata passata al vaglio di un’ispezione, è stata preparata una checklist che esamina i punti principali:

GDPR e informativa

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.