Auto intelligenti e privacy: un altro connubio difficile

Auto sempre connesse (come tutto il resto del mondo peraltro): potranno dare un sacco di vantaggi: prevenire incidenti, risparmiare tempo e carburante scegliendo il percorso meno intasato, ridurre il costo delle assicurazioni, magari anche aiutarci a gestire l’agenda ed a non dimenticare il figlio in macchina. Inoltre le macchine potranno scambiarsi dati “peer to peer”, ovvero fra di loro in tempo reale, avvisando, ad esempio, l’auto che segue che c’è un ostacolo in carreggiata. L’Unione Europea sta valutando queste soluzioni che saranno però anche un pericolo per la privacy, per cui i Garanti non possono essere estranei al processo.

Un primo parere è già reperibile a questo indirizzo, ma si tratta chiaramente di un processo in divenire, che richiederà ancora evoluzioni e perfezionamenti, sia tecnici che normativi.

http://ec.europa.eu/newsroom/just/document.cfm?doc_id=47888

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.