Ancora una sanzione a un Comune

Anzi, due sanzioni: una per non avere trattato correttamente i dati personali, l’altra per non avere correttamente nominato il DPO: anziché un soggetto esterno era stato scelto un soggetto interno, non pienamente titolato e soprattutto in conflitto di interessi. Inoltre la dovuta segnalazione segnalazione del DPO all’Autorità Garante non era stata effettuata. Insomma, tutta una serie di illeciti e di leggerezze, che hanno portato ad un’inevitabile sanzione cumulativa, fortunatamente non troppo pesante.

Sanzione del Garante sulla nomina del DPO (e non solo)

Il provvedimento

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.