La tecnologia ci invade: norme come argine

Per molti è una battaglia persa, e probabilmente hanno ragione: la tecnologia è sempre più pervasiva ed invasiva, col 5G anche gli oggetti saranno connessi, per cui non solo avremo telefonini ed assistenti smart, dei quali almeno dovremmo essere consapevoli, ma avremo oggetti di ogni tipo collegati in rete senza che lo sappiamo. Ed anche se lo sappiamo possiamo farci poco o nulla. Ed ogni tecnologia che possa essere impiegata per la sorveglianza lo sarà, secondo la terza legge di Zuboff Già un termostato Nest era dotato di microfono, cosa che ha sorpreso anche i più paranoici. L’unico argine alla sorveglianza totale è una normativa ad hoc, per quanto possa essere violata o elusa, come raccontato da questa interessante intervista del Garante. Come diceva il dott Caselli a proposito della mafia, se ci lamentiamo perché la giustizia è inadeguata per contrastare il fenomeno, figuriamoci cosa sarebbe il mondo se non si fosse tentata la lotta.

La tecnologia ci invade, le norme fanno da argine

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *