Il principio ne bis in idem non si applica alla privacy

L’avvocato Sarzana riporta un principio che si evince da una recente ordinanza della Corte di Cassazione, la 18288 del 3 settembre 2020. Anche se i fatti e le norme sono precedenti al GDPR e quindi da questo superati, resta comunque interessante leggerla ed acquisire quei principi fondanti che restano validi anche dopo l’evoluzione normativa.

Le sanzioni amministrative in termini di privacy possono essere reiterate

2020-09-07-Cassazione_Ordinanza_18288-2020

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *