Per un’economia dei dati

Negli archivi della PA sono contenuti dati di ogni tipo, utilizzabili e riutilizzabili a piacere. Certo, con l’attenzione a renderli realmente anonimi e aggregati, il che, a volte, è meno banale di quanto si creda. Tuttavia di buone pratiche (e di meno buone) se ne contano a iosa, in tutto il mondo, per cui è oramai un dato di fatto che un’economia basata sui dati è possibile. Però in Italia non siamo ancora consapevoli di questo tesoro ed ottenere ciò che serve dagli Enti pubblici è spesso una lotta piuttosto estenuante, anziché un diritto consolidato.

Open data per un’economia circolare

Per chi vuole approfondire

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *