La fatturazione elettronica bocciata in privacy

Abbiamo già detto che la lotta all’evasione fiscale è importante in una società democratica, tuttavia anche il diritto a poter acquistare ciò che si vuole senza dover rispondere dei propri gusti e delle proprie scelte è parte della libertà personale. Raccogliere quindi dati su acquisti costosi, non giustificabili con il reddito dichiarato o con i risparmi ragionevolmente accumulati, può essere utile e ragionevole. Accumulare per anni dettagli inutili su tutti gli acquisti appare sproporzionato e non legittimo in un Stato democratico. Piuttosto decisa la bocciatura del Garante verso l’attuale sistema di fatturazione elettronica, non verso l’idea in sé, quanto per un’implementazione troppo ricca di dati inutili.

Il Garante boccia la fatturazione elettronica per com’è oggi

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *